Ricette "InTempo"


Risi e risotti pronti da cucinare con il minimo sforzo e la massima qualità, pur avendo poco tempo.


Riso ai carciofi di Valledoria, finocchio selvatico e limone


GG067

Cosa ti serve

  • [   ] 350 g riso Carnaroli del Pavese
  • [   ] 5 carciofi di Valledoria
  • [   ] 1.5 l brodo di pollo bollente
  • [   ] 4 cucchiai olio extravergine di oliva
  • [   ] 1 piccola cipolla bianca tritata
  • [   ] 2 spicchi di aglio bianchiti(sbollentati in acqua calda)
  • [   ] 2 ciuffetti di finocchio selvaticoil succo di un limone e la buccia grattugiata
  • [   ] lamelle di pecorino dolce sardo
  • [   ] 1 bicchiere di vino bianco torbato secco
  • [   ] pepe nero in grani
  • [   ] 2 noci di burro
  • [   ] 1 cucchiaio di farina bianca

Proposto da: Rita Denza


30'
5
Difficile

Seguici sui social

Partnership

Ciao Gusto

Come si prepara:

Preparazione del riso ai carciofi: pulire i carciofi e metterli in un recipiente con acqua, succo di limone, 1 cucchiaio di farina bianca. Sobbollire i gambi nel brodo per dare più sapore.
In una padella con olio extravergine di oliva rosolare la cipolla, l’aglio e aggiungere i carciofi tagliati finemente, fare insaporire per 3-4 minuti a secondo della consistenza dei carciofi.

 

 

 

Unire il riso Carnaroli, lasciarlo tostare per 2 minuti rimestando con un mestolo di legno, bagnare con il vino e lasciarlo evaporare completamente. Versare poi un mestolo di brodo bollente, mescolare e proseguire la cottura aggiungendo un mestolo di brodo ogni volta che il precedente sarà stato assorbito quasi del tutto.

 

 
A metà cottura aggiungere la grattugiata di limone ed il finocchietto selvatico filettato a mano.
Quando il riso ai carciofi è cotto, toglierlo dal fuoco e lasciarlo riposare. Mantecare con il burro, una grattatina leggera di pecorino e del pepe in grani.
Servire il riso in piatti caldi guarnendo con un ciuffo di finocchietto, una grattatina di buccia di limone e scaglie di pecorino.


Stampa la ricetta

Altre ricette "InTempo"