Ricette "InViaggio"


Vapori di spezie e suoni che arrivano dal Punjab indiano fino alla Thailandia, dal Giappone fino alla Camargue.


Riso venere alle rane disossate e fiori di zucca


GG081

Cosa ti serve

  • [   ] 250 g riso Carnaroli del Pavese
  • [   ] 50 g riso Venere
  • [   ] mezzo bicchiere vino bianco secco
  • [   ] mezza cipolla
  • [   ] 2 cucchiai olio extravergine di oliva
  • [   ] 30 g burro
  • [   ] 40 g parmigiano-reggiano grattugiato
  • [   ] 8 fiori di zucca tagliati a julienne
  • [   ] 1 mazzetto di prezzemolo
Per la salsa
  • [   ] 600 g rane pulite ed eviscerate
  • [   ] un trito di sedano
  • [   ] cipolla
  • [   ] carota
  • [   ] 1 spicchio di aglio
  • [   ] 1 foglia di alloro
 
 

Proposto da: Massimo Milan


30'
4
Difficile

Seguici sui social

Partnership

Ciao Gusto

Come si prepara:

Preparazione delle rane: in un tegame far bollire per circa 4 minuti le rane con il trito aromatico e la foglia di alloro. Scolarle e conservare il brodo ottenuto. Disossare le rane ricavandone la sola polpa e aggiungere le ossa al brodo. Allungare il brodo e farlo sobbollire per circa un’ora schiumandolo.

 

 
Preparazione del riso venere: cuocere il riso venere per 18-20 minuti in acqua e sale fino a cottura. Scolarlo e allargarlo per far raffreddare.
In una casseruola mettere l’olio extravergine di oliva, 10 g di burro, la mezza cipolla e soffriggere senza far colorire. Unire il riso mescolando in continuazione. Bagnare con il vino bianco e farlo evaporare, togliere la mezza cipolla ed aggiungere il brodo ben caldo, precedentemente filtrato, continuando la cottura. Unire le rane, salare e completare la cottura.

 

 
In una padella antiaderente rosolare il riso Venere con olio extravergine di oliva dal gusto delicato.
Togliere dal fuoco il risotto ed aggiungere i fiori di zucca, il burro rimasto, pepe, parmigiano-reggiano, il prezzemolo tritato e il riso venere saltato in padella.
Mantecare e servire ben caldo.

 


Stampa la ricetta

Altre ricette "InViaggio"